COPPA DAVIS:LA RIVINCITA DELLA CROAZIA NEI CONFRONTI DEI FRANCESI

Vittoria croata in Coppa Davis, foto: AR-NEWS

LILLE, 28/11/2018 (AR) – Marin Čilić ha regalato alla Croazia il punto decisivo battendo Lucas Pouille in tre set nell’ultima partita della Coppa Davis 2018 disputata in Stade Pierre Mauroy gremito con oltre 24.000 spettatori. La Croazia capitanata dal coach Željko Krajan ha conquistato la seconda Coppa Davis della sua storia a tredici anni di distanza dal primo trionfo del 2005 quando Ivan Ljubičić e Mario Ančić guidarono i croati alla vittoria contro la Slovacchia. Alla Croazia l’enorme onore di essersi portata via l’ultima, storica, vera, Coppa Davis.

Ai francesi detentori del titolo vinto nel 2017 non è bastata la vittoria di Pierre Hugues Herbert e Nicolas Mahut per riaccendere la speranza di conquistare l’insalatiera per il secondo anno consecutivo. I padroni di casa erano chiamati ad un’impresa ai limiti dell’impossibile di ribaltare lo 0-2 della prima giornata. Soltanto una volta nella storia delle finali della Coppa Davis l’Australia era riuscita a recuperare da uno svantaggio di 2-0 dopo le sconfitte nei singolari della prima giornata battendo gli Stati Uniti nel lontano 1939. 

Coppa Davis, foto: AR-NEWS

La Croazia si è presa una sorta di rivincita nei confronti dei francesi che avevano vinto l’altra grande finale tra queste due nazioni del 2018 sportivo ai Mondiali di calcio in Russia. Nella storia non era mai successo che due paesi si sfidassero nelle finali dei Mondiali di calcio e della Coppa Davis nel corso dello stesso anno.

La Croazia si è portata in vantaggio per 2-0 dopo le vittorie in tre set di Borna Ćorić e di Marin Čilić nei due singolari della prima giornata. Le vittorie dei croati sono arrivate al termine di partite simili nel quale non hanno mai perso la battuta.

Nell’incontro inaugurale il numero 12 del mondo Borna Ćorić ha battuto il francese Jeremy Chardy 6-2 7-5 6-4 in due ore e 19 minuti. Il ventiduenne tennista croato ha vinto la decima vittoria della sua carriera in Coppa Davis e la terza consecutiva dopo i successi decisivi contro Steve Johnson e Frances Tiafoe nella semifinale del Settembre scorso contro gli Stati Uniti a Zara. Ćorić ha salvato le uniche due palle break che ha dovuto fronteggiare in tutto l’incontro e ha tolto il servizio quattro volte all’avversario.

Il tennista di Zagabria ha convertito la terza palla break al termine di un primo game molto lottato durato 12 minuti. Il giovane croato ha allungato con un secondo break al terzo game e ha tenuto la sua battuta nei rimanenti game di servizio aggiudicandosi il primo set. I due giocatori hanno sprecato un totale di cinque palle nel terzo e nel quarto game del secondo set. Ćorić ha conquistato l’unico break del secondo set all’undicesimo game e ha tenuto il servizio senza difficoltà portando a casa anche il secondo set.

Festeggamenti, foto: AR-NEWS

Ćorić ha piazzato il break al terzo game del terzo set e ha tenuto il servizio nei game di servizio successivi completando la partita con un servizio vincente al decimo game.

Borna Ćorić:

“Ho giocato una buona partita dall’inizio alla fine. Non mi sono fatto innervosire nel secondo set. Ho avuto alcune palle break nel secondo set che non ho convertito ma non ho perso la calma ed è stata la chiave di tutto. Ho servito bene nei momenti decisivi dell’incontro”.

Nella seconda partita della prima giornata Marin Čilić ha conquistato il punto del 2-0 battendo Jo-Wilfried Tsonga in tre set con il punteggio di 6-3 7-5 6-4. Čilić ha salvato tutte le cinque palle break che ha dovuto fronteggiare e ha strappato la battuta tre volte (una per ciascuno die tre set). Tsonga è rimasto fermo per molti mesi da febbraio a settembre per un infortunio al ginocchio. Čilić ha strappato la battuta al sesto game del primo set. Il tennista di Međugorje ha conquistato un set point sul 5-2 sulla battuta di Tsonga, ma il francese ha tenuto il servizio al termine di un game combattuto. Čilić ha tenuto la battuta senza patemi chiudendo il primo set per 6-3.

Čilić ha salvato due palle break all’ottavo game prima di conquistare il break all’undicesimo game. Il croato ha tenuto il servizio con uno smash vincente al dodicesimo game conquistando il secondo set 7-5.

Tsonga ha mancato tre palle break nel terzo set prima di cedere la battuta al sesto game. Čilić ha tenuto il servizio a 30 con due ace concludendo la partita al decimo game.

Pierre Hugues Herbert e Nicolas Mahut hanno conquistato un successo molto sofferto in quattro set battendo la coppia croata formata da Ivan Dodig e Mate Pavić nella partita di doppio con il punteggio di 6-4 6-4 3-6 7-6 dopo una battaglia durata 3 ore e 38 minuti.

Mahut e Herbert hanno vinto insieme il titolo di doppio all’ultimo Roland Garros e sono arrivati in finale alle ATP Finals di Londra perdendo contro Jack Sock e Mike Bryan settimana scorsa. I 22.000 spettatori riponevano le speranze su questa coppia molto collaudata per mantenere in vita una fiammella di speranza di conquistare l’undicesima Coppa Davis della sua storia e la seconda consecutiva dopo la vittoria della passata edizione contro il Belgio sempre a Lille.

Il team francese si è portato in vantaggio per 2 set a 0 grazie a due break (nel settimo game del primo set e nel nono game del secondo set).

Mahut e Herbert hanno strappato la battuta nel primo game del terzo set portandosi in vantaggio per 3-1, ma Dodig e Pavić hanno rimontato vincendo cinque game di fila grazie a due break nel sesto e nell’ottavo game aggiudicandosi il terzo set per 6-3

Dodig e Pavić non hanno trasformato tre palle break nel primo game del quarto set. Al momento di servire sul 4-5 per rimanere nel match Pavić ha salvato tre match point portando il quarto set al tie-break. Mahut e Herbert hanno conquistato il tie-break 7-3 con due mini-break.

Inno croato

Congratulazioni, foto: AR-NEWS

Marin Čilić ha battuto Lucas Pouille 7-6 (7-3 al tie-break) 6-3 6-3 senza mai perdere la battuta regalando il punto della vittoria dei biancorossi della Croazia. Čilić ha vinto il tie-break del primo set per 7-3 con tre mini-break e si è portato in vantaggio per 4-2 con un break nel sesto game. Pouille, che vinse il punto decisivo nella finale del 2017 contro il Belgio, ha salvato quattro palle break nell’ottavo game ma Čilić ha portato a casa il set tenendo agevolmente la battuta. Čilić ha suggellato il trionfo della Croazia con un doppio break nel terzo set.

Il capitano Željko Krajan ha eguagliato l’altro coach croato Niki Pilić, che guidò la nazionale del suo paese alla prima vittoria nel 2005 contro la Slovacchia.

Marin Čilić:

“Diventare vincitori della Coppa Davis non succede tutti i giorni. Per noi è un sogno che si avvera. I nostri fans si stanno godendo ogni momento della nostra festa. Lucas Pouille è partito bene. Successivamente ho giocato bene servendo meglio. Sono orgoglioso della mia prestazione. Io e Borna Coric non abbiamo mai perso la battuta e questo dimostra il livello del nostro gioco. Sono orgoglioso della mia prestazione”.

Željko Krajan:

“E’ una delle nostre migliori squadre di sempre. E’ un dream team. Dopo sette anni in panchina è un grande onore vincere questa coppa. I singolaristi non hanno mai perso la battuta in tre partite. E’ un risultato davvero incredibile”.

La Coppa Davis 2018 – l’ultima che si possa definire tale, ovvero con il suo storico formato – va alla Croazia. Per la Francia resta invece il rammarico per non averci provato sul serio con una formazione con più senso. Le scelte di Yannick Noah hanno fatto e continueranno a fare discutere. Dal prossimo anno sulla panchina francese ci sarà Amelie Mauresmo. Ma soprattutto ci sarà un’altra Coppa Davis. Evento secco, sessione unica (Madrid all’ultima di novembre), match al meglio dei 3. Sarà insomma qualcos’altro. Alla Croazia l’enorme onore di essersi portata via l’ultima, storica, vera, Coppa Davis.

Condividi questo articolo

Be the first to comment on "COPPA DAVIS:LA RIVINCITA DELLA CROAZIA NEI CONFRONTI DEI FRANCESI"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*